Corona: Raccomandazioni per i pazienti con malattie croniche del fegato

Epatite Svizzera e la Società svizzera degli specialisti del fegato (SASL) hanno sviluppato raccomandazioni per i pazienti con malattie croniche del fegato e per i pazienti che hanno subito un trapianto di fegato durante la pandemia di SARS-CoV-2.

Domande frequenti sul fegato e sull'infezione da Coronavirus:

Ho una malattia epatica cronica: sono a rischio di sviluppare una malattia COVID-19 grave?
Sembra improbabile che l'infezione da SARS-CoV-2 causi danni al fegato in misura tale da contribuire in modo sostanziale alla malattia. Se è programmata una visita di routine nelle le prossime settimane, contatti il Suo epatologo per verificare se il tuo appuntamento può essere posticipato. Lo stesso vale per una gastroscopia o colonscopia non urgente o per una biopsia epatica. Inoltre, chieda al Suo specialista se vi sia la possibilità di una consultazione telefonica.

Sto assumendo farmaci immunosoppressori: devo interrompere questo trattamento?
No! Continui a prendere le medicine come al solito e consulti il medico di famiglia o l’epatologo se si presentano nuovi sintomi. Alcuni dati suggeriscono che l'immunosoppressione potrebbe persino fornire una certa protezione.

Sono un trapiantato di fegato: devo modificare la mia terapia?
No! Segua il trattamento programmato senza modificare alcuna dose. Eviti se possibile gli appuntamenti ambulatoriali per visite di routine e chieda la possibilità di avere un consutlo telefonico. Inoltre, verifichi con il Suo medico che la vaccinazione contro l’influenza e lo pneumococco siano state effettuate.

Ho una malattia epatica cronica: quali farmaci posso assumere in caso di COVID-19?
Non assuma alcun trattamento antivirale di propria iniziativa. I farmaci (compresa la medicina alternativa) disponibili su Internet o altre fonti possono avere effetti collaterali importanti e/o possono avere interazioni pericolose con altri farmaci che sta assumendo. Chieda sempre consiglio al Suo medico di famiglia o al Suo epatologo. Eviti i farmaci antinfiammatori non steroidei se ha una malattia epatica cronica avanzata o una cirrosi e limiti l'uso del paracetamolo (acetaminofene) a 2 grammi al giorno.

Ho un carcinoma epatocellulare e prendo farmaci antitumorali: posso continuare il mio trattamento?
Sì. A meno che non vi siano ragioni importanti legate agli effetti collaterali del trattamento, continui a prendere il trattamento programmato.

SARS-CoV-2 è pericoloso nei bambini con malattie epatiche o dopo trapianto di fegato?
Non ci sono prove che i bambini con patologie epatiche preesistenti siano più vulnerabili dei loro coetanei sani. In generale, i bambini con infezione da SARS-CoV-2 presentano sintomi molto lievi. Sebbene sia stato dimostrato negli adulti che l'infezione da SARS-CoV-2 può essere associata all'aumento transitorio nei test epatici, i dati pediatrici non sono ancora disponibili. In generale, qualsiasi infezione virale nei bambini può portare a un aumento transitorio dei valori epatici che hanno quindi scarsa rilevanza clinica.

Le raccomandazioni dettagliate si trovano qui (PDF)

Torna indietro